Ansaldo 4H Torpedo - 1927

 Un atteggiamento da miss Un atteggiamento da miss

Torpedo 7 posti  cc.1981  Velocità circa 90 Km\h.
Motore a 4 cilindri con albero a cammes in testa, soluzione ardita  di concezione moderna, destinata ad una utenza della alta borghesia.  Tazio Nuvolari iniziò a correre su una Ansaldo riportando le prime vittorie, grazie anche all'affidabilità e robustezza che la macchina offriva.
La tassa di circolazione  annua era di Lit.717 ( 2 lire al giorno).
Sullo stemma si incrociano 2 cannoni in quanto la Ansaldo era fornitrice della Real Casa di materiale bellico. Dopo la I° Guerra Mondiale, convertì la produzione alla costruzione di automobili. Rilevata dai Fratelli Perrone di Genova, venne coinvolta nello scandalo della Banca di Sconto e dovette chiudere l'attività, dopo aver spostato la sede a Torino dove entrò nell'orbita Fiat. La casa cecoslovacca Wikov ha continuato a costruire su licenza i motori Ansaldo fino al 1936.
Il modello 4 H era il perfezionamento del modello 4 C, dal quale si distingue per la maggior lussuosità.